Ricetta Asparagi al cartoccio
Asparagi al cartoccio

  • Difficoltá:
    2/5
  • Preparazione:
    N.D.
  • Dosi per:
    4 persone
  • Calorie a porzione:
      N.D.
  • Giudizio:
    Voto: 0
    Votanti: 0
    Media: 0/5


■ Ingredienti

  • 200 gr. di Pasta Sfoglia
  • 250 gr. di Funghi Coltivati
  • 2 Mazzetti di Asparagi
  • 1 Panino Raffermo
  • 1 Cipolla
  • 1 Cucchiaio di Prezzemolo Tritato
  • 3 Uova
  • 50 gr. di Burro
  • 1 Mestolo di Brodo
  • 1 Limone
  • 1/2 Bicchiere di Latte
  • Sale
  • Pepe

■ Preparazione

Le quantità sono da intendersi per 4 persone.
Fate insaporire gli asparagi in una padella con 30 g di burro, a fuoco dolce per 5 minuti.
Tenete da parte, in caldo, metà degli asparagi e tagliate i restanti in modo da separare le punte dai gambi.
Pulite i funghi, affettateli sottilmente nel senso della lunghezza e fateli rosolare per pochi istanti in una casseruola col resto del burro, a calore moderato, quindi salate, pepate, unite il brodo caldo e fate cuocere per 10 minuti.
In una ciotola mescolate la mollica del panino, fatta ammorbidire nel latte, strizzata e sminuzzata finemente, il prezzemolo e la cipolla tritati, quindi aggiungete il composto ottenuto ai funghi.
Lasciate insaporire tutt’assieme per un minuto, poi unite i gambi degli asparagi, tritati, le punte, due uova sbattute con una presa di sale e il succo di un limone.
Rimestate delicatamente, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Stendete la pasta sulla spianatoia infarinata, dividetela in quattro rettangoli uguali e mettete al centro di ognuno un poco del ripieno, allineando bene le punte degli asparagi.
Portate verso il centro i due lembi di pasta rimasti scoperti, spennellateli con l’uovo restante sbattuto, infine sovrapponeteli tra loro.
Adagiate i cartocci sulla piastra del forno inumidita e fateli cuocere a 200 gradi per 15 minuti.
Sfornateli quando sono ben dorati, sistemateli su un piatto di portata insieme agli asparagi tenuti da parte e servite.

Cerca ricetta per tag  
Contorno »  Asparagi » 

Migliora questa ricetta, aggiungi il tuo "tocco" o il tuo commento.