Ricetta Pabassinas
Pabassinas

  • Difficoltá:
    3/5
  • Preparazione:
    N.D.
  • Dosi per:
    6 persone
  • Calorie a porzione:
      N.D.
  • Giudizio:
    Voto: 0
    Votanti: 0
    Media: 0/5


■ Ingredienti

  • 150 gr. di Zucchero A Velo
  • 70 gr. di Uvetta Sultanina
  • 70 gr. di Gherigli Di Noci
  • 70 gr. di Mandorle

  • Poca di Farina Di Mandorle

    Per La Pasta Frolla
  • 250 gr. di Farina Bianca 00
  • 130 gr. di Burro
  • 120 gr. di Zucchero Semolato
  • 2 Tuorli D uovo Grandi
  • 1 Pizzico di Sale

■ Preparazione

Le quantità sono da intendersi per 6 persone.
Le dosi sono per 70 ’pabassinas’.
Setacciate la farina sulla spianatoia, fate la fontana, unite un pizzico di sale, lo zucchero, il burro ammorbidito ed a pezzetti, i due tuorli; lavorate la pasta solo lo stretto necessario per mescolare gli ingredienti, quindi fate una palla, avvolgetela in carta oleata e mettetela in frigorifero.
Ponete ad ammorbidire in acqua tiepida l’uvetta.
Scottate in acqua bollente le noci e le mandorle, quindi pelatele e tritatele.
Quando la pasta avràrnriposato per circa mezz’ora incorporatele il trito di frutta secca e l’uvetta ben strizzata ed asciugata; stendete con il matterello l’impasto ottenendo una sfoglia alta 1 cm e da essa ricavate, con un tagliapasta, tanti piccoli rombi, ponendoli mano a mano in una placca cosparsa con farina di mandorle.
Quando la placca sarà completa passatela in forno già caldo a 150 gradi, cuocendo i biscotti per circa 20 minuti, disponeteli poi sopra una gratella coperta con un canovaccio e lasciateli raffreddare.
Ultimate tutta la pasta procedendo come già indicato.
Preparate la glassa mettendo in un recipiente lo zucchero a velo con 75 g d’acqua; ponetelo sul fuoco e fatelo sciogliere, poi aiutandovi con una forchetta immergetevi uno per uno i ’pabassinas’, rivestendoli, posateli nuovamente sulla placca spolverizzata ancora con farina di mandorle e passateli in forno a calore bassissimo (50 gradi) per farli asciugare (bastano 30 minuti).

Cerca ricetta per tag  
Dessert »  Uvetta Sultanina » 

Migliora questa ricetta, aggiungi il tuo "tocco" o il tuo commento.