Il trova ricette: 
 
Share  StumbleUpon

Castagnole

Categoria: Dolci | Inserita il: | da:
  • Difficoltà:
    2/5
  • Preparazione:
    40 min
  • Giudizio:
    Voto: 844
    Votanti: 191
    Media: 4/5
  • Tags ricetta:
    Carnvale Dolci
  • Dosi per:
    4 persone
  • Calorie a porzione:
      N.D.
Ricetta Castagnole

Ingredienti

  • 400 g di farina
  • 1 scorza di limone
  • 1 cucchiaio di liquore all anice Mistr
  • 1 cucchiaio di olio
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • Da 1 a 3 cucchiai di zucchero (a seconda del vostro palato)

■ Preparazione

Le castagnole sono un dolce tipico della gastronomia dell’Emilia Romagna, preparate soprattutto nel periodo del Carnevale e facilmente reperibili in tutte le pasticcerie nel periodo che va dall’Epifania al mercoledì delle ceneri. Nonostante la loro paternità Romagnola, le castagnole, così chiamate per la loro forma che ricorda vagamente quella di una castagna, vengono preparate e gustate in molte regioni d’Italia anche se con nomi differenti: zeppole a Napoli ed in Puglia, Tortelli a Milano ed ancora castagnole in Friuli Venezia Giulia.

Ecco la ricetta per 4 persone:
Lavorate insieme la farina, le uova,lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere un impasto molto morbido e compatto. Unite quindi un pizzico di sale, il liquore all’anice, la scorza di limone e l’olio e continuate a lavorare l’impasto fino a quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati tra loro ed il composto risulti sodo, liscio ed omogeneo.
A questo punto, formate dei cordoncini di pasta dello spessore di un centimetro circa e tagliateli a pezzetti di 2 centimetri circa. Incidete questi pezzettini in superficie, con un taglio a croce, e friggeteli un po’ alla volta in abbondante olio ed a fiamma bassa, rigirandoli nella padella finchè risulteranno ben gonfi e dorati e fino a che non cominceranno a galleggiare.
Una volta pronte, fate asciugare le vostre castagnole su un foglio di carta assorbente, spolverizzatele con dello zucchero semolato e..gustate!

Le castagnole sono ottime da gustare ben calde accompagnate da un buona tazza di cioccolata calda fumante, o da panna montata ma sono ottime anche fredde. La tipica ricetta Romagnola, prevede l’uso del liquore all’anice per insaporire le castagnole ma, se volete, potete sostituirlo con dello Strega, molto utilizzato in altre regioni d’Italia, o con del rum. Volendo, lo zucchero semolato utilizzato per la “copertura” delle castagnole, si può sostituire con dello zucchero al velo.
Un consiglio per evitare l’odore di frittura nell’ambiente o comunque attutirlo, mettere nell’olio durante la frittura uno spicchio di mela, e sostituirlo di tanto in tanto.

Nonostante le castagnole Romagnole abbiano una forma tondeggiante molto simile a quella di un bignè, in molte regioni d’Italia, come ad esempio in Campania, queste vengono realizzate come delle piccole ciambelle che possono essere riempite di crema o panna.

Questa ricetta è stata migliorata grazie ai suggerimenti di Monica Giuseppina M. che ringraziamo.




Ricette che ti potrebbero interessare