Ricetta Pesto alla genovese
Pesto alla genovese

  • Difficoltá:
    4/5
  • Preparazione:
    50 min
  • Dosi per:
    N.D.
  • Calorie a porzione:
      500 cal
  • Giudizio:
    Voto: 16
    Votanti: 4
    Media: 4/5


■ Ingredienti

  • 30 foglie di basilico appena colto
  • 120 g di fiore sardo DOP grattuggiato
  • 100 g di parmigiano reggiano DOP grattuggiato
  • 1/2 bicchiere di olio extra-vergine di oliva ligure
  • 2 spicchi diaglio
  • 50 g. di pinoli
  • sale

■ Preparazione

Lavare accuratamente in acqua fredda corrente le foglie di basilico e farle asciugare all’aria, stese su una salvietta. Metterle nel mortaio con gli spicchi d’aglio e i pinoli e iniziare a pestare con il pestello di legno.
Schiacciare con forza, senza dare colpi nel mortaio. Unire quindi poco formaggio per volta alternando i due tipi e, quando il composto sarà omogeneo, far scendere l’olio d’oliva a filo mescolando con una spatola di legno fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.
E’ un errore togliere il pesto dal mortaio per aggiungere l’olio, infatti parte della fragranza del basilico rimane sulle pareti del mortaio; aggiungendo quindi l’olio nello stesso recipiente, questo ne assorbe tutto l’aroma. Il pesto si conserva per qualche giorno in frigorifero, ricoprendo la superficie con olio d’oliva.
Al momento dell’utilizzo deve essere stemperato con l’acqua di cottura della pasta e volendo un po’ di burro.
Il pesto va usato per condire 400 g di pasta di semola fresca o 80 g secca, preferibilmente le trofie liguri, oppure degli spaghetti.

Il tuo link/abbinamento vino qui ad 1.99€/anno
Sei un rivenditore o produttore di vini e vuoi proporre l'abbinamento del tuo vino per questa ricetta?
Sei un produttore o distributore di uno degli ingredienti di questa ricetta?
Contattaci via email. E' più semplice di quel che credi!

Cerca ricetta per tag